Non mollare
posted on March, 2012

 
Quest’ultima è sicuramente stata la settimana migliore della mia vita da scalatrice. Esattamente 7 giorni dopo la mia vittoria nella Coppa del Mondo di arrampicata su ghiaccio sono riuscita a chiudere il mio primo 8b+: “Non mollare” a Pian Schiavaneis in Dolomiti; è sicuramente la via più bella che io abbia mai fatto, ma anche quella su cui ho lavorato di più. Grazie ad un amico ho fatto un primo giro ad Agosto del 2010. Non ero molto convinta, nel corso degli anni, avevo visto faticare molti ragazzi su questa via, ma Benno era convito che fosse una via per me, così ho provato, e ne sono rimasta affascinata. Ho avuto problemi con i due lanci, molto lunghi, ma da subito sono riuscita a fare tutti i singoli, e questo mi motivava, ma da li a chiuderla era ancora lunga. Ho dovuto interrompere i miei tentativi con varie pause dovute agli allenamenti in vista di due stagioni di gare, e l’anno scorso, per via di due tendiniti al gomito. Questo è stato molto duro psicologicamente, varie volte ho dovuto ricominciare daccapo, e riprovare i movimenti chiave, ed ogni volta che riprendevo facevo fatica con un altro movimento. Ma non questa volta. Gli ultimi tre mesi mi sono dedicata completamente alle piccozze, e dopo la mia bellissima stagione di gare ho trovato tanta fiducia, motivazione e lo scorso sabato, con vento leggero anche le condizioni giuste.
Sono riuscita a tenere il primo lancio e ho bloccato le listine seguenti, poi un riposo e una ripartenza per il secondo lancio. Dopo essere riuscita anche in questo, dovevo “solo” andare avanti e non mollare nei 10 metri seguenti di resistenza. Con le urla dei miei amici sotto era impossibile mollare e ho combattuto fino in catena. Grazie a tutti quelli che mi hanno incitato, mi hanno fatto sicura ed a quelli che sono sempre stati convinti che avrei potuto chiudere la via.



indietro