French connection D15-
posted on March, 2017

 
Da quando avevo sentito l'inverno scorso da Tom Ballard della sua impressionante grotta di DryTooling dietro il Passo Fedaia in Dolomiti, ovviamente ero motiviatissima di andarci e di provare le vie. Finalmente non avrei dovuto viaggiare fino in Canada o negli USA per provare alcune tra le più difficili vie di misto al mondo, ma le avrei trovate nelle mie montagne di casa. Il fatto che due vie erano state gradate D15- e D15 significava che avrei avuto la possibilitá di alzare il mio livello, considerando che nella stagione scorsa avevo fatto la via Low G Man al Bus del Quai a Iseo, gradata D14. A febbraio scorso mi ha contattato il Francese Gaetan Raymond e insieme a Tom abbiamo passato due giorni nella grotta. Devo dire che per me è stato bellissimo provare il D15 The line above the sky insieme a questi ragazzi così forti, ma per me la via sembrava ancora piùttosto lontana, intanto sono riuscita a portare in catena il D12 Fear Index. Tornata a Novembre sono riuscita ad alzare il livello con Edge of Tomorrow, il D13 ed ero molto contenta per questa buona forma di inizio stagione, ma queste due vie salgono solo una parte relativamente corta della grotta, per le vie lunghe mi mancava ancora la resistenza. Il mese seguente ho lavorato molto sulla mia resistenza ma anche sulla tecnica sui movimenti lunghi, richiesta sia in gara che anche su queste vie e così, finite le gare di coppa del mondo di ghiaccio sono tornata a Tomorrows World e subito il primo giorno mi sono trovata in catena al D14 Oblivion. Quindi non ho sprecato tempo, ho guardato i movimenti del D15-, chiamato French Connection. Si tratta di una combinazione di due vie, partendo su Fear Index, poi invece di andare in catena a questa si incomincia a traversare la grande grotta e si finisce su Oblivion. Un giorno di tentativi insieme a due amici americani che erano venuti a trovare me e mio compagno Marco, un giorno di riposo e poi il tentativo decisivo e ho chiuso il mio primo D15-. Un bellissimo modo di finire la stagione invernale!
Grazie a tutti gli amici con cui ho avuto l'occasione di scalare insieme a Tomorrows World, specialmente il mio compagno Marco
Foto by Michi Maili


indietro